Cartoline dalla Costa Azzurra: ecco la Tarte Tropezienne al lampone!

tarte_tropezienne closeup2

Aver trascorso una settimana nella meravigliosa Costa Azzurra mi ha permesso di conoscere nuove, fantastiche, ricette. Una tra tutte mi ha letteralmente conquistato: si tratta della Tarte Tropezienne, una brioche farcita di crema mousseline tipica di Saint Tropez, da cui riprende il nome. Che sia per dare un tocco chic alle vostre cene, o per cominciare la giornata col giusto sprint, questa brioche è un tripudio di consistenze e sapori che conquisteranno anche voi. Provare per credere!


Per una torta di 22 cm di diametro (per 10/12 persone circa)

Per la pasta brioche al lampone:

  • 250 gr di farina
  • 6 gr di sale
  • 35 gr di zucchero
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 50 gr di latte
  • 2 uova
  • 90 gr di burro pomata (vedi note)
  • Zucchero di canna qb
  • Lamponi essiccati (facoltativi) qb

Ingr brioche

Versate in una ciotola (meglio ancora se nella ciotola di una planetaria) la farina, lo zucchero, le uova, il lievito di birra sbriciolato e il latte tiepido e lavorate il tutto a lungo fino ad ottenere un impasto ben amalgamato ed elastico (se avete una planetaria utilizzate il gancio e lavorate il tutto per circa 10 minuti). A questo punto aggiungete anche il burro pomata ed il sale e reimpastate ulteriormente fino a far assorbire tutto il burro e ad ottenere un composto liscio ed elastico. Formate una palla con l’impasto e riponetela in una ciotola coperta con della pellicola a riposare per circa 30 minuti in frigo. Trascorsa la mezz’ora di riposo riprendete la pasta brioche e stendetela in una tortiera imburrata di 22 cm circa di diametro, quindi lasciate lievitare l’impasto a temperatura ambiente per circa un’ora e mezza, o fino a quando il composto non sarà raddoppiato di volume. A questo punto preriscaldate il forno a 170°C e nel frattempo spargete una dose abbondante di zucchero di canna (possibilmente di qualità demerara) sulla superficie della pasta brioche e, se ne avete a disposizione, aggiungete anche dei lamponi essiccati tritati, quindi cuocete il tutto a 170°C per circa 15/20 minuti. Una volta cotta, sformate la brioche e fatela raffreddare.

Per la crema mousseline

Ingr mousseline

Cominciate preparando la crema pasticcera con due uova di impasto (per ingredienti e procedimento cliccate QUI). Una volta che la crema si sarà freddata, tagliate a dadini il burro e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente o con l’aiuto di un forno a microonde. Fate attenzione: il burro dovrà essere morbido ma non sciolto, altrimenti comprometterebbe la riuscita della crema. A questo punto prendete il burro e montatelo leggermente con l’aiuto di una frusta elettrica, quindi aggiungete la crema pasticcera e montate il tutto fino ad ottenere una crema decisamente compatta ed omogenea.

MONTAGGIO

  • Lamponi qb

Prendete la brioche che nel frattempo si sarà freddata, tagliatela a metà e farcitela con la crema mousseline e con dei lamponi freschi. Una volta farcita la torta, riponetela a riposare in frigo per due ore circa, e preparatevi a proiettarvi sulla spiaggia di Saint Tropez!

Tarte_tropezienne_lampone

Note:

  • Per quanto riguarda il burro pomata è piuttosto semplice da ottenere: vi basterà far ammorbidire il burro (a temperatura ambiente o a microonde) e lavorarlo con l’aiuto di una forchetta o di una frusta fino ad ottenere una consistenza cremosa simile, per l’appunto, ad una pomata.
  • In realtà la versione tradizionale della tarte tropezienne non prevede l’utilizzo dei lamponi, ma è banalmente una brioche farcita di crema mousseline. Io ho voluto giocare con la farcitura, soprattutto per bilanciare la dolcezza della crema mousseline con l’acidità del lampone, voi comunque potrete scegliere la farcitura che preferite e, come sempre, sbizzarrirvi secondo la vostra fantasia!
  • Se non doveste avere i lamponi essiccati non preoccupatevi, non sono obbligatori! Se però voleste prepararli a casa per avere un ingrediente che sia in grado di dare un tocco di sapore extra ai vostri dolci è veramente semplice: prendete i lamponi e versateci sopra uno strato di zucchero a verlo, quindi infornateli a 100°C per circa 3 ore, o fino a quando non saranno completamente essiccati, e il gioco è fatto!

Lascia un commento