Profumi d’estate: tartelletta mora e lavanda!

Tartelletta_panna_cotta_mora_lavanda

Finalmente estate! E’ vero, torna il caldo torrido, ma almeno si porta con sé i profumi della frutta e della lavanda, due cose che adoro! Ho sempre avuto due piante di lavanda piuttosto grandi in casa, motivo per cui quest’anno mi sono detta di volerne utilizzare i fiori per creare un dolce che fosse al tempo stesso semplicissimo e freschissimo, ed ecco che è nata la tartelletta mora e lavanda! Un connubio stupendo in una monoporzione che è tanto bella quanto semplice: un guscio di pasta frolla che racchiude una salsa alla mora, sormontata da un disco di panna cotta alla lavanda. Complesso a dirsi, ma davvero adatto a tutti per la semplicità della preparazione! Vi ho tentato quindi? Siete pronti ad iniziare?


Per 6 monoporzioni (o per una torta di 20 cm di diametro)

 

Per la panna cotta

  • 375 ml di panna
  • 75 ml di latte
  • 75 gr di zucchero
  • 8 gr di colla di pesce
  • 3 steli di lavanda

Ingr panna_cotta

Prima di iniziare, mettete la colla di pesce ad ammollare nell’acqua fredda per circa 10 minuti. Nel frattempo versate in un pentolino la panna, il latte, lo zucchero e gli steli di lavanda e portate tutto ad ebollizione. A questo punto togliete dal fuoco, eliminate la lavanda, strizzate la colla di pesce che nel frattempo si sarà ammorbidita, ed aggiungetela al composto. Mescolate il tutto per far sì che la gelatina in fogli possa sciogliersi, quindi travasate il composto liquido negli stampini desiderati. Lasciate rapprendere il tutto in congelatore per un paio d’ore circa, e sformate la vostra panna cotta solo quando sarà ben congelata.

 

Per la salsa alle more

  • 125 gr di more
  • 3 cucchiai di zucchero
  • Succo di limone qb

Ingr_salsa_more

Versate in un pentolino le more e lo zucchero e lasciatele scaldare a fuoco medio mescolando continuamente. Quando le more cominceranno a tirare fuori il succo, frullate la vostra salsa (ed eventualmente filtratela se volete eliminare del tutto i semini), quindi rimettete il pentolino sul fuoco per un paio di minuti, aggiungete un piccolo quantitativo di succo di limone secondo il vostro gusto e travasate la salsa in una ciotolina. Lasciate raffreddare in frigo fino al momento dell’utilizzo.

 

Per il guscio di frolla

Ingredienti frolla

Si tratta di una cottura in bianco, cioè di un modo di cuocere la frolla senza alcun ripieno. In questo caso gli ingredienti ed il procedimento è lo stesso che abbiamo utilizzato QUI, ma l’unico cambiamento sta nella cottura: una volta che avrete steso la frolla nella teglia, dovrete bucarla con l’aiuto di una forchetta. Infornate il tutto a 180°C per 15/20 minuti circa stando molto attenti, però, a bucare nuovamente la frolla durante la cottura per evitare che si gonfi.

 

MONTAGGIO

Una volta che avrete preparato tutte le basi e le avrete fatte freddare (o congelare, nel caso della panna cotta), passate al montaggio. Prendete la tartelletta di frolla e farcitela con un abbondante strato di salsa alle more, che dovrà arrivare al bordo. A questo punto sformate la panna cotta ed adagiatela sopra la vostra tartelletta, e lasciate riposare il tutto fuori dal frigo per circa un’ora. Al momento di servire stendete un altro piccolo strato di salsa alle more sopra la panna cotta e decorate con uno stelo di lavanda.

panna_cotta_mora_lavanda

Note:

  • Il motivo per cui dico che questa è una torta adatta a tutti è perché può essere fatta in tante maniere diverse. Per fare le mie monoporzioni io ho utilizzato uno stampo in silicone della HappyFlex a forma di disco, ma se non doveste averlo a casa (cosa probabile se siete alle prime armi) potrete scegliere o di fare una torta per più persone, ed in questo caso utilizzate le tortiere in alluminio usa e getta sia per la base che per la panna cotta avendo cura semplicemente di ungerle prima dell’utilizzo, oppure potrete scegliere di optare per dei semplicissimi bicchierini: in questo caso dovrete semplicemente far freddare la panna cotta direttamente in frigo nei bicchierini, e poi concludere il tutto con la salsa e la frolla sbriciolata. Insomma, ce n’è per tutti!
  • Se non dovesse piacervi la lavanda è ovvio che può essere tranquillamente eliminabile. In questo caso potrete aromatizzare la panna cotta con della vaniglia. Stessa cosa vale per la salsa: utilizzate, seguendo lo stesso procedimento, tutti i tipi di frutta che preferite, e il risultato è sempre garantito!

Lascia un commento